Acne: cause e rimedi

cura dell'acne Fabbrica BenessereL’acne è una patologia di infiammazione che coinvolge l’intero derma. Spesso è fastidiosa, dolorosa e di diverse tipologie: l’attività delle ghiandole sebacee aumenta e si formano accumuli di sebo che ostruiscono  il dotto pilifero e i pori. L’acne in genere ha una causa o un fattore scatenante, che può essere di origine ormonale oppure può essere uno “sfogo” di natura allergica. Vediamo insieme quali tipologie di acne esistono:

Quando colpisce l’acne?

Questa patologia in genere colpisce gli adolescenti tra i 13 e i 20 anni,  ma può persistere anche in età adulta, oppure comparire dopo i 25 anni: in genere l’acne è legata alla produzione degli ormoni sessuali, e per questo può resistere alle cure oppure perdurare negli anni. Inoltre si presenta con maggiore frequenza nei cambi di stagione, specie in primavera o in concomitanza con le stagioni di fioritura e dei pollini.

Quanti tipi di acne esistono?

L’acne in genere è di un solo tipo, quello che cambia sono le fasi di infiammazione. Vediamole insieme: Tre stadi di evoluzione L’acne ha un andamento progressivo, che si manifesta attraverso vari stadi in base alla sua serietà. – Fase comedonica Sarebbe la prima fase della malattia, con lievi lesioni o “comedoni”: piccoli tappi di sebo che bloccano i pori e il canale del bulbo pilifero. Sono i cosiddetti “punti neri” e generalmente rappresentano l’imperfezione più comune. – Fase infiammatoria la ghiandola sebacea può poi infiammarsi: sulla pelle compaiono foruncoli dal colore rossastro detti papule e che iniziano ad essere dolorosi, per via dell’infiammazione dovuta alla presenza di microrganismi infettivi. – Fase pustolosa le papulepossono infettarsi trasformandosi in pustole per via del pus. Questa è la classica acne giovanile che colpisce la maggior parte degli adolescenti. Una forma sicuramente più severa dell’acne è quella conglobata, detta anche nodulo-cistica, la forma più grave di acne che sia sul viso che su schiena o busto: se non curata può lasciare cicatrici vistose.

 Cosa causa l’acne e come curarla?

dieta antiacne fb           L’acne non sempre ha origine ormonale: spesso, infatti, può insorgere anche come sintomo che accompagna nelle donne la presenza di cisti ovariche, sintomo di un’alterazione ormonale. Inoltre anche diversi farmaci possono provocare episodi acneici: medicinali per la cura dell’epilessia e il carbonato di litio, il cortisone, l’acido folico. L’acne più leggera invece può essere causata anche da allergeni, vaselina, glicerina e lanolina presenti nei cosmetici e gli inquinanti: basta proteggere la pelle ed eliminare questi ingredienti dannosi per trovare subito rimedio. Tra i vari rimedi esistono peeling, da applicare tramite terapia medica nei casi più deturpanti, la pillola nelle donne e gli ormoni, oppure gli antibiotici applicati in loco. Per queste terapie è sempre meglio consultare un medico. Se invece l’acne è leggera, possiamo trovare giovamento dall’esposizione moderata al sole, e detergere con particolari detergenti non schiumogeni per poi completare il trattamento con tonici astringenti privi di alcool. Inoltre, anche la fototerapia può dare giovamento: non è necessario recarsi in uno studio di trattamenti estetici, grazie ad alcuni dispositivi ad uso domestico che puoi trovare qui. E tu, hai mai sofferto di acne? Con quali cure hai trovato rimedio e sollievo? Scrivilo nei nostri commenti!]]>

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*