S.O.S cellulite: cura con i massaggi fai-da-te!

Un olio anticellulite fai da te, sicuro ed economico? Ecco come! index     Come dicevamo, non c’è necessità di spendere un occhio della testa per prodotti anticellulite da applicare sulla cute. Basta unire a un olio base, che può essere di mandorle o di argan, entrambi dalle proprietà nutrienti ed emolienti, poche gocce di olio essenziale come limone, rosmarino, menta, tea tree. Tutti questi hanno un effetto drenante: l’erborista saprà consigliarti quello più adatto al tuo caso e al tuo stadio di cellulite. Se vuoi dargli, poi, quel pizzico in più… aggiungi poco peperoncino:questa spezia, infatti, ha proprietà vasodilatanti, ed è perfetta quindi per stimolare la circolazione. Ma attenzione: se la tua pelle è delicata, o soffri di vene varicose e capillari fragili meglio astenersi dall’utilizzare questo componente! Un piccolo consiglio: per amplificare gli effetti di questi oli essenziali puoi fare uno scrub sotto la doccia con miele, zucchero di canna e poco sale fino.

Il massaggio fai da te: rilassante… ed efficace

index     Dopo lo scrub e l’applicazione dell’olio, si può procedere al massaggio anticellulite, da eseguire tre volte alla settimana per circa 15/20 minuti a piacere nell’arco della giornata, iniziando sempre dalle caviglie e andando verso cosce e inguine, per favorire il ritorno venoso. Vediamo quali sono i movimenti da effettuare:
  •  applica la lozione dolcemente, scaldandola un po’ tra le mani, partendo dalla caviglia all’inguine.
  • Massaggia prima il piede, dalla pianta, con movimenti circolari dei pollici: vai verso la caviglia, fino al tallone, per due minuti.
  • Unisci indice e pollice delle due mani, abbracciando la gamba ed esercitando una pressione crescente ad ogni passaggio, sali dalla caviglia verso l’inguine. Movimento da eseguire per due minuti.
  • Dopo aver riattivato il microcircolo della gamba, possiamo concentrarci sul polpaccio: appoggia i pollici sulla tibia e posiziona le altre dita sul polpaccio massaggiando in maniera circolare e andando dalla caviglia fino al ginocchio. Massaggia sempre per due minuti.
  • E ora il punto più critico: la coscia. Innanzitutto unisci indice e pollice fino ad abbracciare la coscia, muovendoti dal ginocchio verso l’inguine, poi passa all’interno coscia, “lisciando” la pelle a partire dalla zona sotto il gluteo e arrivando fino alla zona perpendicolare al ginocchio. Per ultimo, fai lo stesso movimento con il quadricipite.
  • Una volta terminato questo massaggio procedi a pizzicare leggermente e in maniera perpendicolare tutta la gamba, dalla caviglia fino all’interno coscia, e termina il massaggio con il movimento che trovi al terzo punto, estendendolo su tutta la gamba.

Una terapia estetica a casa? Prova il “vaacum”

L’olio e i massaggi daranno certamente benefici, specie per quanto riguarda l’aspetto della pelle, che risulterà più compatto e liscio. Tuttavia, se il tuo stadio di cellulite è piuttosto avanzato, puoi provareanche  la terapia linfodrenante con un massaggiatore autoaspirante: la forza modulabile dell’aspirazione, infatti, aiuterà a ristabilire il microcircolo ideale per combattere l’effetto a buccia d’arancia. Se questa terapia ti ha incuriosita, e vorresti provarla a casa tua clicca su questo link per conoscere BeautyQuick Massager… e come sempre aspettiamo i tuoi commenti e i tuoi suggerimenti!]]>

Tags: , ,

2 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*